Paper Home | Blue Sea Land 2019

Paper Home | Blue Sea Land 2019 | 17 /  20 ottobre 2019
di Dario Denso Andriolo a cura di Gianni Di Matteo
Installazione Audio/Video

Ruderi della Chiesa di Sant’Ignazio – Piazza Plebiscito, 7, 91026 Mazara del Vallo TP.

L’opera racchiude in sè la fuga da casa, la ricerca di una nuova casa e diventa essa stessa casa.
Essa è storia e racconta di sofferenze umane come calvario e, allo stesso tempo, racconta di chi fugge in mare in cerca di una nuova casa. un insieme di circostanze personali mettono a nudo le anime in un discorso silenzioso dove il tempo sembra fermarsi e prendere forma. Essa è conflitto umano, ideologico e sociale, essa rappresenta l’attuale e complesso intreccio di passato e presente, dove un individio diventa oggetto e genera rappresaglie. Essa è sogno di chi vuole andare oltre la linea d’orizzonte per scoprire nuove terre ricco di speranze per il futuro. Essa è fallimento di chi và e torna indietro, e ancora indietro e indietro di chi rimane in fondo al mare e di chi ogni giorno rimane immobile.
Questa opera non giudica criticamente la realtà della società presente ma rappresenta il desti- no dell’uomo comune. Ogni trasferimento e ogni dolore sono seguiti da un riassestamento, un processo di perdita dell’identità e riscoperta di sé stessi.
“PAPER HOME” assemblata con legno.
Essa dalla tipica forma di una barca di carta, fa da ponte tra realtà e sogno, apparentemente stabile ma impossibile da far galleggiare a lungo.

The work embodies running away from HOME, the research of a new HOME and it becomes HOME itself.
It is HISTORY and it tells human sufferings as Calvary and, at the same time, it tells those who cross the sea to find a new house. A set of personal circumstances lay bare the souls in a silent discourse where time seems to have stopped and turns into form.
It is a human, ideological and social CONFLICT; it represents the current and complex intersections of past and present, where an individual becomes object and generates reprisals.
It is a DREAM of those who want to go beyond the horizon line to discover new lands with a lot of hope for the future.
It is the FAILURE of those who go back, and back, and back. It is the FAILURE of those who remain at the bottom of the sea and those who every day stay fixed.
This work does not judge critically the reality of current society but it represents the fate of the “ordinary man”. Every translocation and every pain are followed by a readjustment, a process of losing identity to rediscover oneself.
PAPER HOME is assembled in wood, it represents a bridge between reality and dream, it is apparently stable but impossible to float long.